55 SONO TANTE : CIAO SARA

LOGO-KASSAROSe solo ne avessi voglia ti scriverei realmente, ma in questo caso voglio solo immaginarti come un destinatario ideale a cui mi sento di dire qualcosa come donna e come madre. Un rifiuto è chiaro si vive male e spesso diventa un colpo per la nostra autostima, un rifiuto ci fa sentire incompleti, ci fa nascere dentro la sensazione di essere sbagliati proprio perché non accettati dall’altro, un rifiuto è il fallimento del nostro io, che non  è riuscito in quell’istante ad imporsi, ma che con l’uso del cuore ( in genere si professano tutti innamorati) avrebbe forse dovuto compiere un atto d’amore e mettersi da parte. Non voglio discutere sulla intenzionalità o meno  del tuo gesto (forse per alcuni camminare avendo in macchina un bidoncino di benzina, costringere l’altro a fermarsi e poi rincorrerlo sembreranno atti spontanei, d’impeto) e se anche fosse così, ti dico… “caro” Uomo placa i tuoi istinti perché 55 vittime in pochi mesi sono davvero tante. Anche una sola lo è !!! La realtà non sempre è quella che ci aspettiamo. Non sempre i fatti corrispondono alle commedie romantiche ed è capitato a tutti di ricevere un no, un rifiuto. DOVREMMO RASSEGNARCI i rifiuti esistono e forse mi sono stancata come docente, come donna, come mamma di spiegarti le tecniche per accettare un rifiuto. ..anche perché devo dirti che non mi sento preparata. Potrei spiegarti e indirizzarti ad altro, una compagnia, un interesse, un qualcosa su cui finalizzarti onde evitare di tormentare chi ti ha detto no. ..posso confortarti, ma non sono pronta a spiegarti che non si può arrivare ad uccidere , annientare e distruggere la vita di qualcuno arrogandoci il diritto di stabilire chi vive e chi no. Ecco lo ammetto non sono pronta, non più . Così cambio interlocutore parlo con noi donne oggetto da sempre di violenza e sorprusi : un unico gesto in coro DENUNCIAMO ogni atto di prevaricazione anche quello fatto per caso, se reiterato, sapremo di certo distinguere se è un semplice momento d’ira o altro . Denunciamo chi non ha rispetto per la nostra libertà ..si parlo a voi donne e a me, se mai dovesse accadermi, … la manifestazione d’amore , devo ricordare, è fatta da oggi singolo gesto che abbia rispetto per la libertà dell’altro; niente controlli, niente imposizioni, niente selezioni di amici niente che parta da un piccolo gesto per arrivare a qualcosa di  inaccettabile ( ed anche un piccolo schiaffo è inaccettabile ) . E tu, uomo, destinatario della mia lettera, sono stanca di spiegarti come accettare un rifiuto: non ci sono più i mezzi, né le condizioni, né i tempi ..non eri piccolo per il rifiuto di Sara ( Maria , Angela, Melania ), non eri piccolo, inadeguato perché una donna ti ha detto no, ma lo sei ora per le atrocità che tu ( e non solo) purtroppo hai commesso , lo sei ora perché hai scelto di esserlo dimostrando  al mondo intero chi realmente sei . Il superamento del rifiuto ti avrebbe reso grande nel piccolo della tua vita, ma la scelta di cancellare il rifiuto con un gesto eclatante ti ha reso piccolo ..davvero molto piccolo .
PS mi unisco con questo scritto  al dolore di molti, alle manifestazioni, flash mob e quanto possa sempre ricordare di GRIDARE e non TACERE

   Marilena Muto


 

456 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *